Alla scoperta del Var

 

DA VISITARE A LA LONDE LES MAURES :

I sentieri del litorale:
- Port Miramar les Salins
- L'Argentière le Fort de Brégançon
- Il Dolmen di Gaoutabry
- La miniera dell'Argentière

Senza dimenticare i vigneti attorno al Camping les Moulières e nel comune di la Londe les Maures che nel 2008 ha ottenuto l’appellazione di territorio "Côtes de Provence".

UN CAMPEGGIO PER SCOPRIRE IL VAR

Grazie alla sua posizione ideale per andare a tuffarsi nel Mediterraneo con le sue spiagge di sabbia fine ad appena un chilometro di distanza, il campeggio les Moulières è un ottimo punto di partenza per visitare il Var e alcuni dei suoi siti emblematici come il Fort de Brégançon, Bormes, Port-cros, Porquerolles e l’Isola del Levante senza dimenticare le gole del Verdon.

Dal porto Miramar ci si può imbarcare per le Isole d’Oro (navette con diverse partenze al giorno e parcheggio gratuito)

Per maggiori informazioni sulla regione
visitate il sito dell'ufficio del turismo di la Londe-les-Maures.

 
  • Bassins du Marineland d'Antibes - © Spencer Wright

    Marineland
    Spettacolo marino ad Antibes

    Il Marineland di Antibes è un parco tematico sul mondo del mare. Tutta quanta la famiglia avrà piacere di scoprirvi lo spettacolo dei delfini e delle orche, oltre ad ammirare gli squali nel loro acquario e le tartarughe. Marineland ospita pure un parco di attrazione per i più giovani e numerose attività acquatiche (scivoli acquatici, piscina ad onde, ecc.).

  • L’abbazia del Thoronet

    L’abbazia del Thoronet
    Un monumento storico nel cuore del Var

    Rannicchiata in mezzo alla foresta mediterranea, l’abbazia classificata monumento storico, è una delle tre abbazie cistercensi della Provenza. La costruzione iniziò nel XII secolo nella più grande osservanza delle regole cistercensi all’insegna della miseria e della purezza. L’emozione che si avverte visitandola, scaturisce proprio dalla semplicità architettonica dell’abbazia del Thoronet.

  • Collobrières

    Collobrières
    La Chartreuse de la Verne

    In mezzo alla foresta dei Maures si erge la Chartreuse de la Verne, un monumento che fu eretto nel XII secolo all'iniziativa dei vescovi di Fréjus e di Tolone. Nel corso dei secoli la Chartreuse ha subito diverse modifiche ma nel XX secolo è stata restaurata per ritrovare il suo aspetto originario. Questo bellissimo edificio è accessibile a piedi partendo dal graziosissimo villaggio di Collobrières.

  • La rada di Tolone

    La rada di Tolone
    Una delle più belle baie d'Europa

    Rannicchiata tra le alte colline ricoperte di pini ad ombrello, la rada di Tolone spicca come una delle più belle rade naturali d’Europa. Dalle alture del monte Faron, accessibile tramite teleferica, è possibile ammirare un sontuoso panorama che da Tolone si estende fino alla penisola di St Mandrier. Dei battelli propongono visite commentate della rada come anche navi della marina nazionale, in particolare la portaerei Charles de Gaulle quando non è in missione.

  • Les salins de Hyères - © Johnjohn83var

    Le saline di Hyères
    La biodiversità del litorale del Var

    Le saline di Hyères sono due zone umide che si estendono sulla penisola di Giens. Le saline sono bellissimi paesaggi da scoprire ma, soprattutto, ospitano più di duecento specie di uccelli e trecento varietà di piante mediterranee. Durante tutto l’anno vengono organizzate visite guidate per osservare gli uccelli, la flora e approfondire la storia del sale raccolto da secoli in questa regione.

  • Ilots de l'Estagnol - © B Delpeuch

    Il sentiero litorale
    Passeggiata in riva al mare

    Il sentiero litorale si estende dalla spiaggia dell'Argentière al Forte di Brégançon, su un percorso di 9 chilometri lungo il quale si avvicendano unicamente spiagge, insenature, vigne e colline.

  • Escursioni a la Londe les Maures

    Escursioni a la Londe les Maures
    Percorsi escursionistici

    Il comune di la Londe les Maures offre vari percorsi escursionistici alla scoperta di questa bella città del litorale del Var. Tra queste passeggiate spicca la "promenade des annamites" (circa 2,5 chilometri) che collega il villaggio e il porto lungo un itinerario senza macchina, propizio alle passeggiate a piedi o in Mountain Bike.

  • Pista ciclabile

    Pista ciclabile
    In bicicletta tra Tolone e St Raphaël

    Tra Tolone e St Raphaël, il percorso ciclabile del litorale, di una lunghezza di 72 chilometri, consente di scoprire alcuni dei più bei paesaggi del Var su un circuito esclusivamente riservato ai veicoli non motorizzati. Il percorso è facile e percorribile in famiglia.

  • La strada dei vini e delle aziende vinicole

    La strada dei vini e delle aziende vinicole
    Degustazioni nel Var

    Da la Londe-les-Maures, percorrendo la strada dei vini e delle aziende vinicole si possono assaporare, da una cantina all’altra, i deliziosi vini della Provenza.

  • Dolmen de Gautabry - © Philippe Cosentino

    Il Dolmen di Gautabry
    Vestigia megalitica a la Londe-les-Maures

    Accessibile al termine di una bella passeggiata, questo dolmen si trova a 4 chilometri a nord di la Londe-les-Maures, nel massiccio dei Maures, a un’altitudine di 198 metri in cima a un colle. Fa parte delle centinaia di dolmen che si possono ammirare in Provenza, una cinquantina dei quali nel Var. Offre una bellissima vista panoramica sui dintorni e in particolare sulle isole di Hyères e sul Fort de Brégançon.

  • Il sentiero sottomarino

    Il sentiero sottomarino
    Alla scoperta dei fondali marini del Var

    Il sentiero sottomarino si trova alla punta dello sperone roccioso della spiaggia dell'Argentière e del Pellegrin. Securizzato e contraddistinto da boe numerate, il sentiero consente di scoprire dalla superficie, con maschera, pinne e boccaglio, la grande ricchezza della vita acquatica. Il sentiero è costellato di pannelli che spiegano l’ecosistema del litorale del Var.

  • Saint-Tropez

    Saint-Tropez
    Città di artisti e città delle star

    Da più di un secolo St-Tropez seduce gli artisti. I primi sono stati i pittori a decidere di darsi appuntamento nel porticciolo di pesca circondato da case dai colori pastello prima che il jet set internazionale si sia deciso di insediarvisi durante la stagione estiva. Dobbiamo tuttavia saper superare i pregiudizi su questa città che si ritiene conoscere, e riscoprirla percorrendo le sue viuzze e visitando il museo dell'Annonciade dove sono esposti i pittori ispirati dalla Costa Azzurra.

  • La Spiaggia dell'Estagnol

    La Spiaggia dell'Estagnol
    Una laguna paradisiaca

    Questa spiaggia di sabbia bianca forma una piccola laguna, parzialmente ombreggiata da una pineta, che la rende un piccolo paradiso selvatico. L’acqua vi è poco profonda e consente pertanto di bagnarvisi con i bambini. Equipaggiata di docce, gabinetti e ristoranti, la spiaggia dispone anche di un parcheggio a pagamento aperto da marzo a ottobre.

  • Plage du Pellegrin Argentière - © Baptiste Rossi

    La Spiaggia del Pellegrin
    Spiaggia di sabbia fine

    La spiaggia del Pellegrin si estende su 800 metri tra la Londe-les-Maures e Bormes les Mimosas. Parzialmente ombreggiata da una pineta, la spiaggia è leggermente inclinata. È anche accessibile tramite il sentiero litorale dalla spiaggia dell'Argentière (a circa 10 minuti di marcia).

  • Fort de Brégançon - © Patrub01

    Il Forte di Brégançon
    Un palazzo presidenziale

    Alla punta della frazione di Cabasson, uno dei più bei siti di Bormes-les-Mimosas, si erge il Forte di Brégançon. In origine era un forte difensivo, ma nel 1968 è diventato residenza ufficiale dei Presidenti della Repubblica il che gli è valsa la sua celebrità odierna. Dal 2014 è ormai possibile visitare il monumento. I biglietti per visitarlo sono disponibili all’Ufficio del Turismo di Bormes-les-Mimosas.

  • La Spiaggia di Miramar

    La Spiaggia di Miramar
    Una spiaggia di sabbia fine a un chilometro dal campeggio

    Facilmente accessibile dal campeggio les Moulières, la spiaggia di Miramar è conviviale e familiare, grande e pulita. Durante il periodo estivo dispone anche di servizi sanitari e docce, e di un punto di primo soccorso. Spaziosa e profonda, la spiaggia comprende anche un terreno sportivo (volley, beach soccer, ecc.).

  • Le isole d'oro

    Le isole d'oro
    Port Cros e Porquerolles

    Dal porticciolo di la Londe les Maures, a un solo chilometro dal campeggio les Moulières, un servizio navetta collega la Costa Azzurra con le isole del Levante, Port Cros, Porquerolles e l’isola del Levante. Porquerolles vi accoglie in un piccolo villaggio dal fascino isolano, da dove si estendono invitanti spiagge di sabbia bianca e dove si possono intraprendere passeggiate in bicicletta, mentre Port-CRos, più selvaggio e scosceso, propone le sue insenature, dei sentieri pedestri e numerose possibilità di esplorare i fondali sottomarini.